Impostazioni del sito

‍Il ‍pulsante ‍della ‍barra ‍degli ‍strumenti ‍"Impostazioni" ‍apre ‍una ‍finestra ‍in ‍cui ‍è ‍possibile ‍controllare:

‍Impostazioni ‍generali ‍del ‍sito

‍Questa ‍sezione ‍contiene ‍indirizzo ‍e ‍lingua ‍del ‍sito ‍web. ‍L'indirizzo ‍è ‍un’informazione ‍necessaria ‍per ‍i ‍motori ‍di ‍ricerca ‍e ‍per ‍la ‍condivisione.

‍Anche ‍la ‍lingua ‍del ‍sito ‍web ‍è ‍un ‍aiuto ‍per ‍i ‍motori ‍di ‍ricerca ‍e ‍altri ‍software ‍che ‍visitano ‍il ‍sito, ‍che ‍possono ‍determinare ‍con ‍certezza ‍la ‍lingua ‍del ‍sito ‍web ‍senza ‍tentare ‍di ‍dedurla ‍dal ‍testo ‍contenuto.

‍I ‍motori ‍di ‍ricerca ‍cercano ‍di ‍trovare ‍pagine ‍che ‍corrispondono ‍alla ‍lingua ‍di ‍chi ‍cerca, ‍quindi ‍se ‍stai ‍traducendo ‍il ‍sito ‍web ‍in ‍più ‍lingue, ‍puoi ‍aggiungere ‍anche ‍qui ‍ogni ‍lingua ‍aggiuntiva, ‍che ‍ti ‍consentirà ‍di ‍indicare ‍per ‍ogni ‍pagina ‍del ‍tuo ‍sito ‍la ‍sua ‍lingua ‍specifica, ‍e ‍le ‍pagine ‍corrispondenti ‍nelle ‍altre ‍lingue. ‍Per ‍ogni ‍lingua ‍aggiunta ‍è ‍necessario ‍indicare ‍il ‍collegamento ‍di ‍base ‍o ‍la ‍radice ‍comune ‍a ‍tutti ‍gli ‍indirizzi ‍di ‍pagina, ‍usata ‍quando ‍le ‍pagine ‍tradotte ‍si ‍trovano ‍su ‍un ‍dominio ‍diverso.

‍Verifica ‍del ‍sito

‍Il ‍primo ‍passo ‍dopo ‍aver ‍completato ‍il ‍tuo ‍sito ‍web ‍è ‍renderlo ‍noto ‍ai ‍motori ‍di ‍ricerca, ‍in ‍modo ‍che ‍possano ‍iniziare ‍a ‍indicizzarlo. ‍Qui ‍puoi ‍incollare ‍i ‍codici ‍forniti ‍dalla ‍sezione ‍webmaster ‍dei ‍principali ‍motori ‍di ‍ricerca.

‍Motori ‍di ‍ricerca

‍I ‍motori ‍di ‍ricerca ‍possono ‍utilizzare ‍un ‍file ‍“sitemap.xml" ‍che ‍dice ‍esattamente ‍al ‍bot ‍del ‍motore ‍di ‍ricerca ‍quali ‍sono ‍i ‍file ‍disponibili ‍nel ‍sito ‍web. ‍Questo ‍è ‍accoppiato ‍con ‍un ‍file ‍"robots.txt", ‍che ‍dice ‍al ‍robot ‍cosa ‍può ‍e ‍cosa ‍non ‍può ‍vedere. ‍Questo ‍pannello ‍di ‍impostazioni ‍dice ‍a ‍Sparkle ‍di ‍produrre ‍i ‍file. ‍Le ‍pagine ‍hanno ‍un ‍ulteriore ‍controllo ‍sull’indicizzazione ‍(disponibilità ‍per ‍la ‍ricerca) ‍e ‍l’archiviazione ‍(memorizzazione ‍per ‍uso ‍futuro) ‍da ‍parte ‍dei ‍motori ‍di ‍ricerca.

‍Icona ‍del ‍sito ‍web

‍L'icona ‍del ‍sito ‍web, ‍a ‍volte ‍chiamata ‍favicon, ‍è ‍un'immagine ‍associata ‍al ‍sito ‍e ‍visualizzata ‍in ‍posizioni ‍diverse ‍a ‍seconda ‍del ‍browser. ‍Ad ‍esempio ‍Safari ‍lo ‍mostra ‍nella ‍barra ‍degli ‍indirizzi, ‍accanto ‍all'indirizzo ‍del ‍sito ‍web ‍e ‍nel ‍menu ‍Cronologia, ‍accanto ‍al ‍titolo ‍della ‍pagina. ‍Google ‍Chrome ‍lo ‍mostra ‍nella ‍scheda, ‍accanto ‍al ‍titolo ‍della ‍pagina. ‍Safari ‍su ‍iOS ‍lo ‍mostra ‍nella ‍griglia ‍di ‍siti ‍recenti ‍quando ‍si ‍crea ‍una ‍nuova ‍scheda.

‍Puoi ‍scegliere ‍una ‍singola ‍immagine ‍quadrata ‍che ‍verrà ‍ridimensionata ‍a ‍tutte ‍le ‍dimensioni ‍richieste ‍o ‍controllare ‍le ‍singole ‍icone ‍selezionandone ‍ciascuna ‍nel ‍menu.

‍Safari ‍supporta ‍anche ‍un'icona ‍specifica ‍per ‍i ‍siti ‍ancorati ‍e ‍per ‍la ‍Touch ‍Bar ‍di ‍MacBook ‍Pro. ‍Questa ‍icona ‍viene ‍utilizzata ‍come ‍maschera ‍e ‍deve ‍essere ‍un ‍file ‍vettoriale ‍in ‍formato ‍SVG. ‍La ‍pagina ‍delle ‍impostazioni ‍offre ‍un'anteprima ‍molto ‍fedele ‍di ‍come ‍apparirà ‍l’SVG ‍in ‍un ‍sito ‍ancorato ‍e ‍nella ‍Touch ‍Bar.

‍In ‍generale ‍i ‍browser ‍web ‍presumono ‍che ‍l'icona ‍del ‍sito ‍web ‍non ‍venga ‍modificata ‍frequentemente, ‍pertanto ‍mantengono ‍l'icona ‍per ‍molto ‍molto ‍tempo. ‍Per ‍questo ‍motivo ‍il ‍servizio ‍di ‍anteprima ‍di ‍Sparkle ‍non ‍mostra ‍le ‍icone ‍del ‍sito ‍web. ‍Una ‍volta ‍modificata ‍l'icona ‍del ‍sito ‍web, ‍sarà ‍necessario ‍svuotare ‍la ‍cache ‍delle ‍icone ‍del ‍browser. ‍I ‍visitatori ‍del ‍sito ‍vedranno ‍la ‍nuova ‍icona ‍dopo ‍che ‍la ‍cache ‍delle ‍icone ‍del ‍browser ‍è ‍scaduta, ‍che ‍può ‍essere ‍molte ‍settimane ‍o ‍addirittura ‍mesi ‍dopo.

‍Immagini

‍Queste ‍impostazioni ‍consentono ‍di ‍selezionare ‍quali ‍schermi ‍sono ‍supportati ‍dalle ‍immagini ‍generate: ‍@2x ‍è ‍comune ‍nei ‍moderni ‍telefoni ‍e ‍tablet ‍come ‍qualsiasi ‍iPhone ‍4 ‍o ‍successivo, ‍@3x ‍è ‍una ‍risoluzione ‍molto ‍alta ‍disponibile ‍nei ‍telefoni ‍come ‍l’iPhone ‍X ‍e ‍gli ‍iPhones ‍plus ‍(8+, ‍7+, ‍…).

‍La ‍generazione ‍di ‍immagini ‍@2x ‍e ‍@3x ‍rende ‍il ‍sito ‍web ‍più ‍nitido ‍al ‍costo ‍di ‍immagini ‍più ‍grandi ‍e ‍di ‍maggior ‍utilizzo ‍di ‍banda ‍di ‍rete ‍da ‍parte ‍dai ‍visitatori ‍nella ‍durante ‍la ‍visualizzazione ‍del ‍sito.

‍L'opzione ‍webp ‍fa ‍in ‍modo ‍che ‍Sparkle ‍generi ‍un'immagine ‍aggiuntiva ‍nel ‍formato ‍di ‍compressione ‍delle ‍immagini ‍WebP ‍per ‍ogni ‍immagine ‍sul ‍sito. ‍Attualmente ‍è ‍supportato ‍da ‍Chrome ‍per ‍computer ‍e ‍per ‍dispositivi ‍mobili.

‍Sparkle ‍genera ‍il ‍codice ‍della ‍pagina ‍in ‍un ‍modo ‍da ‍garantire ‍che ‍i ‍browser ‍moderni ‍scarichino ‍solo ‍le ‍immagini ‍di ‍risoluzione ‍appropriata, ‍quindi ‍sebbene ‍su ‍disco ‍o ‍sul ‍web ‍host ‍il ‍sito ‍potrebbe ‍essere ‍molto ‍grande, ‍solo ‍una ‍piccola ‍parte ‍delle ‍immagini ‍è ‍utilizzata ‍da ‍ogni ‍dato ‍visitatore.

‍Le ‍dimensioni ‍e ‍i ‍formati ‍di ‍immagine ‍aggiuntivi ‍influenzano ‍solo ‍il ‍tempo ‍di ‍pubblicazione ‍del ‍sito ‍web ‍e ‍le ‍dimensioni ‍sul ‍disco ‍del ‍sito ‍web, ‍non ‍influenzano ‍il ‍tempo ‍di ‍download ‍della ‍pagina ‍per ‍i ‍visitatori ‍del ‍sito, ‍ma ‍bensì ‍migliorano ‍la ‍qualità ‍dell'immagine, ‍la ‍velocità ‍o ‍entrambi.

‍Condivisione

‍Abilitando ‍la ‍casella ‍di ‍spunta ‍principale ‍in ‍questo ‍pannello ‍viene ‍abilitata ‍la ‍generazione ‍dei ‍metadati ‍OpenGraph ‍necessari ‍per ‍la ‍condivisione ‍sui ‍principali ‍social ‍network, ‍Facebook, ‍Linkedin, ‍Pinterest ‍e ‍condivisione ‍in-app ‍in ‍Telegram, ‍Slack, ‍ecc. ‍Alcuni ‍meta ‍tag ‍vengono ‍aggiunti ‍alla ‍pagina ‍in ‍modo ‍che ‍anche ‍il ‍tuo ‍sito ‍sia ‍compatibile ‍con ‍Twitter.

‍Dopo ‍aver ‍abilitato ‍questa ‍impostazione, ‍le ‍impostazioni ‍di ‍pagina ‍di ‍ciascuna ‍pagina ‍possono ‍quindi ‍includere ‍facoltativamente ‍un'immagine ‍che ‍diventerà ‍l'immagine ‍di ‍copertina ‍della ‍scheda ‍di ‍condivisione. ‍Ad ‍esempio, ‍ecco ‍le ‍impostazioni ‍della ‍pagina ‍e ‍la ‍corrispondente ‍scheda ‍Facebook.

‍Google ‍Analytics

‍Se ‍disponi ‍di ‍un ‍account ‍Google ‍Analytics, ‍puoi ‍attivare ‍il ‍tracciamento ‍degli ‍utenti ‍sul ‍tuo ‍sito ‍web ‍inserendo ‍l'identificativo ‍trovato ‍nel ‍pannello ‍di ‍controllo ‍di ‍Analytics.

‍L'opzione ‍di ‍profilazione ‍dei ‍visitatori ‍ti ‍consente ‍di ‍eseguire ‍GA ‍in ‍modalità ‍anonima ‍o ‍in ‍modalità ‍di ‍trcciamento, ‍in ‍base ‍alla ‍quale ‍vengono ‍raccolte ‍le ‍informazioni ‍di ‍identificazione ‍dei ‍visitatori. ‍Quest'ultimo ‍ha ‍un ‍impatto ‍sulle ‍leggi ‍sul ‍consenso ‍alla ‍privacy ‍e ‍sui ‍cookie. ‍Vedi ‍la ‍sezione ‍sulla ‍privacy.

‍Il ‍pulsante ‍"Aggiungi ‍Informativa ‍Privacy" ‍crea ‍un ‍elemento ‍di ‍testo ‍con ‍la ‍politica ‍sulla ‍privacy ‍di ‍Google, ‍che ‍gli ‍utenti ‍di ‍Google ‍Analytics ‍hanno ‍accettato ‍di ‍aggiungere ‍al ‍sito.

‍Per ‍ulteriori ‍informazioni, ‍consultare ‍la ‍documentazione ‍di ‍Google ‍Analytics: ‍http://www.google.com/analytics/

‍Attività ‍locale

‍Le ‍informazioni ‍inserite ‍in ‍questo ‍pannello ‍non ‍saranno ‍visibili ‍direttamente ‍ai ‍visitatori ‍del ‍sito, ‍ma ‍saranno ‍memorizzate ‍sotto ‍forma ‍di ‍cosiddetti ‍"dati ‍strutturati" ‍che ‍i ‍motori ‍di ‍ricerca ‍leggono, ‍questi ‍aiutano ‍a ‍migliorare ‍la ‍rilevanza ‍di ‍ricerca ‍nei ‍risultati ‍di ‍ricerca ‍locali. ‍In ‍alcuni ‍casi ‍i ‍motori ‍di ‍ricerca ‍mostreranno ‍una ‍scheda ‍riepilogo ‍del ‍tuo ‍sito ‍web, ‍facendolo ‍risaltare ‍nei ‍risultati ‍di ‍ricerca.

‍Varie

‍L'antialias ‍del ‍testo ‍influisce ‍sul ‍modo ‍in ‍cui ‍il ‍testo ‍viene ‍visualizzato ‍nei ‍browser. ‍L'antialiasing ‍subpixel ‍migliora ‍la ‍leggibilità ‍con ‍caratteri ‍di ‍dimensioni ‍minori, ‍ma ‍sembra ‍più ‍spesso ‍rispetto ‍al ‍testo ‍con ‍antialias ‍in ‍scala ‍di ‍grigi. ‍Questo ‍effetto ‍è ‍particolarmente ‍visibile ‍con ‍testo ‍chiaro ‍su ‍sfondi ‍scuri, ‍ad ‍esempio ‍bianco ‍su ‍nero. ‍L'antialiasing ‍subpixel ‍non ‍è ‍supportato ‍su ‍dispositivi ‍mobili ‍e ‍generalmente ‍non ‍è ‍compatibile ‍con ‍l'animazione, ‍quindi ‍una ‍pagina ‍con ‍animazioni ‍cambierà ‍visibilmente ‍da ‍testo ‍più ‍spesso ‍con ‍antialiasing ‍subpixel ‍a ‍testo ‍più ‍sottile ‍con ‍animazione ‍in ‍scala ‍di ‍grigi, ‍per ‍la ‍durata ‍dell'animazione ‍e ‍quindi ‍di ‍nuovo ‍un ‍testo ‍più ‍nitido. ‍Sparkle ‍quindi ‍ha ‍come ‍default ‍l'antialiasing ‍del ‍testo ‍in ‍scala ‍di ‍grigi ‍per ‍evitare ‍questi ‍artefatti.

‍Nascondere ‍il ‍testo ‍che ‍si ‍estende ‍oltre ‍la ‍cornice ‍di ‍testo ‍garantisce ‍che ‍il ‍layout ‍di ‍Sparkle ‍sia ‍sempre ‍preciso ‍e ‍il ‍più ‍vicino ‍possibile ‍alla ‍composizione ‍dell’area ‍di ‍lavoro.

‍L'aggiunta ‍di ‍una ‍barra ‍di ‍scorrimento ‍verticale ‍sempre ‍visibile, ‍anche ‍su ‍pagine ‍che ‍non ‍richiedono ‍lo ‍scorrimento, ‍è ‍un ‍modo ‍per ‍evitare ‍che ‍la ‍pagina ‍salti ‍orizzontalmente ‍quando ‍si ‍passa ‍da ‍una ‍pagina ‍all'altra ‍di ‍lunghezza ‍mista. ‍Questa ‍opzione ‍è ‍visibile ‍solo ‍se ‍il ‍sistema ‍mostra ‍barre ‍di ‍scorrimento ‍verticali, ‍che ‍non ‍è ‍il ‍default ‍se ‍si ‍dispone ‍di ‍un ‍dispositivo ‍di ‍puntamento ‍touch.

Segnalateci difetti di questa documentazione e li risolveremo al più presto!

Copyright © 2019 River SRL 

IT06208340486 — REA FI-609716

This site uses cookies. Some are essential to make our site work; others help us improve the user experience and display third party content. By using the site, you agree to our site sending these cookies. Read our privacy policy to learn more or opt out.