1

Controllo dell’area di lavoro: livello dello zoom, cambio di dispositivo e griglia dell’area di lavoro.

2

Aggiungi un nuovo elemento all’area di lavoro; l'icona Aggiungi apre un pop-up con elementi aggiuntivi.

3

Apri le impostazioni del sito, controllo dell'anteprima e pubblicazione.

Poiché la barra degli strumenti di Sparkle è completamente personalizzabile, come la maggior parte delle applicazioni macOS, queste sono solo le impostazioni predefinite. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse, o fare click tenendo premuto il tasto ctrl, per personalizzare i contenuti.

4

Il controllo pagine/layer ti permette di passare dalla lista di miniature delle pagine alla lista di layer per la pagina attuale.

Puoi spengere le miniature dal menu Vista, e la barra laterale può essere ridimensionata per mostrare miniature più grandi o più testo del titolo.

Il pannello layer contiene una lista di elementi e gruppi nella pagina, compresi i popup. Selezionare un layer o popup nella lista di layer seleziona l’elemento corrispondente nell’area di lavoro, e viceversa.

Puoi modificare il nome del layer direttamente nel pannello layer o dal pannello impostazioni Disposizione. Scegliere i nomi per i layer ha principalmente uno scopo di documentazione, non ha effetto sul codice generato in alcun modo. Il nome del layer del popup viene mostrato nell’interfaccia come nome popup, rendendolo più utile rispetto ad altri elementi.

I layer sono un ottimo modo per accedere ad elementi sotto all’elemento attuale, o controllare come gli elementi che si spostano rispetto agli altri durante lo scorrimento ci si sovrapporranno. Un esempio sono i gruppi fissati in cima alla pagina, rispetto ai quali molti elementi si sovrapporranno, oppure elementi con animazione allo scorrimento.

5

La barra di formattazione di Sparkle, con i comandi di accesso rapido comunemente usati o utili da avere vicino all’area di lavoro e agli elementi.

The Sparkle format bar

Il primo pulsante da sinistra equivale all'opzione "Mostra elementi nascosti" del menù Vista e riguarda i siti web con più dispositivi.

Il secondo pulsante permette di controllare i popup. Il terzo controlla i blog post, ed è solo visibile sulle pagine di blog post.

I pulsanti seguenti sono abilitati quando sono selezionati due o più elementi e sono equivalenti alle voci del menù Disposizione:

  • allinea a sinistra
  • allinea al centro (orizzontalmente)
  • allinea a destra
  • allinea in alto
  • allinea al centro (verticalmente)
  • allinea al fondo
  • distribuisci orizzontalmente
  • distribuisci verticalmente
  • uniforma larghezze
  • uniforma altezze
  • sposta indietro
  • porta avanti
  • sposta in fondo
  • porta in primo piano

6

L'intestazione del pannello impostazioni ti consente di scegliere quale gruppo di impostazioni visualizzare. I pannelli Stile e Disposizione fanno sempre riferimento all'elemento attualmente selezionato. Il pannello Stile contiene la maggior parte delle impostazioni specifiche degli elementi, come l'aspetto e il funzionamento, mentre il riquadro Disposizione contiene principalmente le impostazioni di posizione e dimensione. Il pannello Pagina contiene le impostazioni per la pagina corrente.

7

Lo schema delle pagine mostrerà tutte le pagine del documento, con l'opzione di organizzare le pagine in sezioni. Da qui è possibile rinominare e riordinare le pagine e le sezioni. 

Le miniature nello schema sono una rappresentazione semplificata dei contenuti della pagina. Ad esempio, non mostrano il contenuto di pagine molto lunghe, o i diversi allineamenti di pagine, i menu a tendina o le animazioni, ma sono utili per avere un contesto.

8

Il pannello impostazioni indica immediatamente le impostazioni dell'elemento in quel momento selezionato. Viceversa, la modifica di un'impostazione qui si riflette immediatamente nell’area di lavoro e in qualsiasi anteprima aperta. Ogni tipo di elemento ha le proprie impostazioni, le cui spiegazioni si trovano nelle parti specifiche di questa documentazione.

9

Nell'ambito dello schema delle pagine, questi pulsanti consentono di aggiungere, duplicare e cancellare pagine e sezioni.

10

La pagina attualmente selezionata è mostrata nell'area di lavoro. Sparkle è un'applicazione WYSIWYG ("What You See Is What You Get" - "Quello che vedi è ciò che ottieni"), il che significa che agisci sugli elementi selezionandoli, spostandoli e ridimensionandoli interattivamente come fai nella maggior parte delle moderne applicazioni visuali.

L'area di lavoro può essere ingrandita dal 25% al 400% utilizzando il menu di zoom della barra degli strumenti, normalmente (e in modo predefinito) lo zoom si adatta automaticamente alla larghezza del documento, consentendo di ridimensionare liberamente la finestra del documento.

Benché scorrere la pagina nell’area di lavoro è molto facile, in particolare con i comandi di scorrimento su mouse e trackpad moderni, quando la pagina viene ingrandita molto si rischia di superare la destinazione desiderata. Un modo alternativo e più preciso di navigare nella pagina, che funziona quando non si sta modificando un blocco di testo, è quello di tenere la barra spaziatrice, afferrare la pagina di lavoro e spostarla.

Normalmente Sparkle mostra elementi sovrapposti come linee e guide per aiutare a identificare e allineare gli elementi. Puoi disattivarle e attivarle premendo il tasto tab per avere un aspetto nell’area di lavoro più vicino al risultato finale, un modo veloce per sgombrare la visuale.

La Touch Bar

Su MacBook Pro dotati di Touch Bar è possibile accedere direttamente ai comandi più frequenti per ciascun elemento selezionato nella striscia della Touch Bar direttamente.

Il fondo pagina

Infine l'elemento di fondo pagina, all'interno dell'area di lavoro, consente di rendere la pagina più bassa o più alta. Sebbene la pagina sia generalmente ritagliata dove finisce il contenuto, il fondo pagina è utile in combinazione con elementi che seguono il piè di pagina (vedi la sezione pannello Disposizione). Un doppio click sul fondo pagina lo sposterà verso l’alto fino all’ultimo elemento della pagina.

Sparkle e il modello di documenti macOS

Sparkle è conforme al modello di documenti macOS moderno, i documenti vengono salvati automaticamente in background e conservati in versioni diverse dal sistema. A partire da macOS Sierra è possibile aprire più file come pannelli della stessa finestra.

Condivisione dei file di Sparkle

La condivisione di file Sparkle contenenti siti web è sicura e protetta, abbiamo accuratamente ingegnerizzato questo aspetto per garantire una condivisone sicura e flessibile. In particolare:

  • le impostazioni di pubblicazione web vengono salvate nel portachiavi di sistema, non possono essere estratte dal file Sparkle;
  • puoi spostare liberamente un file Sparkle su un Mac diverso, se è il tuo Mac le impostazioni del portachiavi possono essere sincronizzate tramite il Portachiavi iCloud e funzionerà immediatamente, se è di qualcun altro, si possono inserire nuovamente le impostazioni di pubblicazione (quando necessario) ed entrambe le impostazioni verranno mantenute quando il file viene spostato dall'uno all’altro;
  • allo stesso modo, le impostazioni di esportazione su disco sono visibili solo sulla macchina su cui è impostata l'applicazione, ma sono possibili più impostazioni su disco e si conservano quando si sposta il documento avanti e indietro tra diversi Mac.
The Sparkle page bottom control

Aggiornato per Sparkle 3.1

In English

Auf Deutsch

En Français

Segnalateci difetti di questa documentazione e li risolveremo al più presto!

Sparkle combina un approccio "tutto-in-uno", un’interfaccia intuitiva e comprensibile e il focus sulla generazione di siti web veloci, sicuri, affidabili e ottimizzati per i motori di ricerca.

Tutto in un’unica applicazione nativa Mac.

Nient’altro gli si avvicina.

Copyright ©2021 River SRL

IT06208340486 — REA FI-609716

This site uses cookies. Some are essential to make our site work; others help us improve the user experience and display third party content. By using the site, you agree to our site sending these cookies. Read our privacy policy to learn more or opt out.